San Pietroburgo live

Minuto dopo minuto direttamente da San Pietroburgo, crocevia tra Europa e Asia.

Visto per la Russia: importante controllo del visto prima della partenza

Avete ricevuto il passaporto con il visto per la Russia, bene, è già un ottimo inizio! Ma è tutto corretto il lavoro che è stato fatto? Ogni volta che realizziamo un visto con “La Casa di Bury” abbiamo una persona preposta al controllo del visto rilasciato dal consolato per accertarsi che non vi siano errori. Tuttavia un altro controllo è indispensabile anche da parte del proprietario del passaporto: per accertarsi che i dati del visto siano corretti e, soprattutto, che siano corrette le date del visto.

La festa delle Vele Scarlatte a San Pietroburgo

Per esempio, se per distrazione ci avete fornito delle date sbagliate in fase di preparazione dei documenti, il visto sarà stato fatto sulla base di quelle date: se il vostro viaggio non rientra all’interno delle date del visto in aeroporto potrebbero anche impedirvi di imbarcarvi pertanto il controllo del visto sul passaporto è un momento importante. Se vuoi avviare una pratica di visto per la Russia con La Casa di Bury scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefona qui: Tel. Milano: 02 40700664 / Tel. Roma: 06 62288418.

Il visto che vi verrà rilasciato sarà più o meno così come nella foto sopra, vediamo nel dettaglio di fugare i Vs dubbi uno ad uno. Nella foto i punti in rosso sono importantissimi quindi vanno controllati nel dettaglio:
  1. Partiamo dalle date del visto: sono la cosa più importante perché il Vs viaggio deve essere fatto necessariamente all’interno delle date del visto. In questo caso le date sono 10-20 giugno 2019, fantastico periodo per fare un viaggio, specialmente a San Pietroburgo! Con un visto del genere sappiate che voi potete partire il giorno 10, ma anche l’11 o il 12 o il 13 e dovete rientrare necessariamente entro il giorno 20 giugno entro le 23.59. Se poi decidete di cambiare i biglietti e spostarli con date 14-24 giugno sappiate che in aeroporto non vi faranno imbarcare.
  2. La data di rilascio del visto, ovvero quando è stato rilasciato dal consolato.
  3. La nazionalità: ИТАЛИЯ sta per Italia.
  4. Nome e cognome: in russo la traslitterazione è libera, quindi potrebbe non coincidere con la pronuncia. E’ irrilevante: devono essere però corretti nome e cognome (come da passaporto).
  5. Numero di passaporto.
  6. Data di nascita.
  7. Sesso: МУЖ sta per maschile, ЖЕН sta per femminile.
  8. E’ il motivo della visita: ТУРИЗМ sta per turismo.
  9. E’ l’azienda invitante (può essere un azienda, un tour operator o un hotel): qui spesso appare una città in russo. Sappiate che non è la città da visitare, questa non appare mai nel visto e con un visto turistico o business vi potrete recare in tutta la Russia perché il visto è valido per tutto il paese. Qui è solo indicata la città dove ha sede l’azienda invitante, in questo caso Mosca.
  10. Il numero di entrate: se avete fatto un visto turistico verosimilmente sarà indicato ОДНОКРАТНКАЯ: significa entrata singola (anche se esiste il turistico entrata doppia ma meno richiesto). Nei casi di visti business: ДВУКРАТНАЯ entrata doppia e МНОГОКРАТНАЯ entrata multipla. Pertanto se avete un visto a entrata doppia attenzione anche alla dogana: se in un aeroporto prendete una strada sbagliata potreste ricevere erroneamente un timbro di uscita e questo vi toglierà la possibilità di fare la seconda entrata, attenzione pertanto di non attraversare la dogana inutilmente (dovesse accadervi tornate allo sportello per chiedere l’annullamento del timbro).
  11. I giorni di permanenza in Russia: è il periodo nel quale potrete soggiornare in Russia. Nei visti turistici in genere corrisponde alle date del viaggio, nei visti business vige la regola dei 90 su 180: per visti sopra i 90 giorni la possibilità di permanenza è di 90 giorni ogni 180. Con un visto di 3 mesi invece potete soggiornare in Russia 90 giorni su 90.
  12. Questo è il numero del visto: le prime 3 lettere corrispondono al consolato dove è stato rilasciato, successivamente c’è il numero del visto. Se dovete comprare il biglietto aereo, potete indicare qualsiasi numero, non è rilevante e le compagnie inseriscono questo per avvisare le persone che è necessario un visto per entrare nel paese. Infatti, il 90% dei nostri clienti prima fa il biglietto aereo e poi fa il visto per la Russia (così è sicuro sulle date del viaggio).
  13. La foto-tessera: solo il consolato di Roma rilascia visti con la foto-tessera, gli altri consolati rilasciano i visti con la scritta “Visto valido senza foto-tessera), come in questo caso (consolato di Milano).
  14. Il vostro nome o cognome qui è scritto male? Normalissimo. Questo è un automatico traslitterato dal russo all’italiano e quindi a maggior parte delle volte è errato.
E l’invito? Perché non lo vedo? Perché serviva per ottenere il visto, una volta ricevuto il visto l’invito perde la sua funzione. In internet c’è tanta disinformazione su questo ma tutti i dati presenti nell’invito sono riportati nel visto. Se avete altri dubbi o informazioni, cliccate qui per accedere alla nostra pagina di presentazione sui visti per la Russia dove ci sono altre FAQ.

Si può estendere il visto in Russia? Purtroppo no, se parliamo di un visto turistico o business dovrete uscire entro la scadenza del visto e poi rifarne un altro presso un consolato russo. 

Fate un check prima della partenza e poi… vi auguriamo buon viaggio nel paese più bello del mondo! 

Stai organizzando il tuo viaggio a San Pietroburgo? Con La Casa di Bury visto turistico per la Russia da 99 € e appartamenti in gestione diretta in centro, clicca qui per saperne di più: www.LaCasadiBury.com

Vota:
La festa delle Vele Scarlatte: magia a San Pietrob...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli