San Pietroburgo Live

Storie e racconti direttamente dalla città di San Pietroburgo.

Gita fuori porta: Krestovsky Ostrov

Krestovsky Ostrov fa parte dell'arcipelago di Kirov assieme ad altre due isole, Yelagin e Kamenny, ed è la più grande delle tre; si trova a nord della città, sul delta del fiume Neva e per molti anni è stata un luogo di svago e ritrovo per gli tutti abitanti di San Pietroburgo. Oggi si sta trasformando in uno dei sobborghi più eleganti e moderni della città, gli appartamenti e le case che sono stati costruiti negli ultimi anni sono particolarmente esclusivi e destinati a un'élite piuttosto ristretta: molti infatti sono rimasti invenduti e la prima impressione che si ha è quella di un quartiere nuovo, ma ancora poco abitato.

Isola Krestovsky a San Pietroburgo

L'origine del nome Krestovsky è oggetto di discussione ancora oggi, in quanto alcuni sostengono che prenda il nome dal lago a forma di croce che si trova sull'isola, mentre altri portano avanti la teoria che in passato sia stata ritrovata una grande croce proprio in questo luogo. Una terza tesi lega questa denominazione a una cappella che, secondo alcuni dati, avrebbe dovuto trovarsi sull'isola.

Oggi Krestovsky Ostrov è un luogo di sport e divertimento sia per adulti sia per bambini. Qui si trovano due stadi di calcio, il Kirov e il Dinamo Stadium, quest'ultimo ha sostituito il primo come sede della squadra di calcio di San Pietroburgo, lo Zenit, numerosi campi da tennis, club di barca a vela e canottaggio, piscine con “finte” spiagge e centri benessere dove poter rilassarsi e venire coccolati. Il luna-park Divo Ostrov e il delfinario sono tra i luoghi preferiti e più frequentati di quest'isola, in cui i più giovani e le famiglie di San Pietroburgo amano trascorrere qualche ora di puro divertimento soprattutto nei fine settimana d'estate.

L'isola Krestovsky a San Pietroburgo

Per non farsi mancare proprio nulla l'isola di Krestovsky offre anche locali e ristoranti di vario genere, da quelli più tradizionali in cui si può mangiare del buon pesce seduti all'interno del parco e godendosi una fantastica vista sul lago, a quelli notturni, conosciuti soprattutto da chi ama restare fuori fino all'alba.

Un altro posto che merita di essere menzionato in questo articolo, e anche visitato, è il parco che si trova sull'isola di Yelagin, collegata a Krestovsky Ostrov da un ponte che permette un ingresso facile e immediato al parco stesso. Durante i giorni della settimana l'entrata al parco è gratuita, mentre nei fine settimana si paga un prezzo veramente minimo per poter passeggiarvi all'interno e ammirarne le bellezze: infatti, oltre alle camminate lungo i sentieri che costeggiano la riva del fiume e quella del lago, al suo interno ci sono anche diversi edifici costruiti dall'architetto italiano Carlo Rossi. Vi sono inoltre serre e aiuole con un'enorme varietà di fiori, un piccolo zoo e un percorso sugli alberi, adatti in particolar modo per i più piccoli, i pedalò per una piacevole “pedalata” sul lago, molti punti di ristoro, campi di pallavolo e una palestra a cielo aperto per chi vuole tenersi in forma.

Raggiungere questa meta è molto facile, in quanto non si deve far altro che prendere la metro, scendere alla fermata che porta il nome stesso dell'isola e a pochi passi dall'uscita vi troverete immersi nel verde del parco e potrete rilassarvi sulle rive del lago o divertirvi in compagnia.

Vota:
Feste e ricorrenze a San Pietroburgo: la top 10
Intervistiamo il musicista Vittorio Ghielmi

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

 
Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 12 Dicembre 2017