San Pietroburgo Live

Storie e racconti direttamente dalla città di San Pietroburgo.

San Pietroburgo da scoprire: 10 posti insoliti

Ogni anno migliaia di turisti scelgono San Pietroburgo come meta delle proprie vacanze e tutti, sia i gruppi organizzati sia i turisti-fai-da-te, sanno cosa visitare in questa città: il Museo Hermitage e la sua immensa collezione di opere d'arte, le famosi cattedrali di Sant'Isacco, del Cristo sul sangue versato e della Madonna del Kazan, le bellissime residenze fuori città di Peterhof e Zarskoe Selo. C'è chi poi ha più giorni a disposizione per godersi la città e allora si concede qualche ora di shopping sulla prospettiva Nevskij, un giro in battello o decide di visitare altri musei.

Udelny Rynok: mercato fuori città

Ci sono però alcuni posti di San Pietroburgo che non rientrano tra le classiche attrazioni turistiche e forse non sono così conosciuti nemmeno dai pietroburghesi stessi. Ve ne propongo 10 che sicuramente non si trovano in una qualsiasi guida o mappa turistica, ma che ho scoperto semplicemente curiosando in internet e recandomici poi di persona oppure passeggiando lungo le vie del centro e non. Per un motivo o per un altro si tratta di posti curiosi e poco “convenzionali” per un turista, ma che consiglio a chi si ferma più a lungo a San Pietroburgo e desidera farla più sua.

1. Udel'nyj rynok è un mercato fuori il centro della città nel quale potete respirare il profumo di una volta, in quanto trovate negozietti e bancarelle disposti uno accanto all'altro principalmente lungo due vie che vendono un po' di tutto, dalla frutta alla verdura, passando per la carne, il pesce, i formaggi e l'abbigliamento. Una parte di questo mercato è destinata interamente agli abiti di seconda mano, che per qualcuno risulta una vera e propria occasione per fare affari. Va ricordato che qui non si trovano i classici souvenirs da portare a casa, ma vale la pena comunque fare un salto per ritornare indietro nella Russia di qualche tempo fa; inoltre non conviene recarvisi troppo preso perché molte bancarelle, soprattutto quelle dell'usato, aprono tardi e non tutte alla stessa ora.

2. Kontejneraja uliza è una strada del centro di San Pietroburgo che però è nascosta e la cui entrata non è ben segnalata: si trova infatti oltre un cancello e vi si entra da un ingresso laterale. Al suo interno ci sono dei container, alcuni inutilizzati altri invece adibiti a svariati usi, come ad esempio un bar, ma quello che colpisce di più è un edificio a più piani che si trova su questa via e all'interno del quale si trovano piccoli negozi, mostre ed esposizioni temporanee, una sala di lettura e studio e un bar con una sala esterna che da su un tetto. I locali sono organizzati e gestiti da ragazzi, rappresentano un punto d'incontro giovane e vivace, alquanto curioso e singolare, che lascia piacevolmente colpiti e in cui si può trascorrere qualche ora in tranquillità.

Kontejneraja uliza a San Pietroburgo

3. Šachamatyj dvorik è una scacchiera le cui pedine sono costruite a misura d'uomo e si trova all'interno di un cortile residenziale, in un parco giochi, lungo una delle vie principali del centro. Non è difficile trovarla, ma per entrare all'interno del giardinetto bisogna avere un pizzico di fortuna e aspettare che qualcuno apra il cancello dall'interno. Le pedine ricordano il film della saga di Harry Potter, con la differenza che purtroppo non si muovono!

4. Derevo ljubvi, ossia l'Albero dell'amore, si trova nel giardino di Opočinin sull'isola Vasilevskij e si tratta di un albero particolare, in quanto è costituito da foglie di metallo rosse che nell'insieme formano un cuore. É molto conosciuto tra i giovani e la tradizione vuole che se gli innamorati o gli sposi novelli adornano i suoi rami con dei lucchetti e mettono la chiave nel baule che si trova davanti al tronco dell'albero, allora la loro unione sarà felice e duratura.

5. Zifrovaja bašnja o Bašnja grifonov è la Torre cifrata, detta anche Torre dei grifoni, e risale al 18° secolo. Quasi ogni suo mattone è contrassegnato da un numero, ma fino ad ora studiosi e ricercatori non sono stati in grado di dare un significato a queste cifre. Secondo la leggenda, all'epoca in questa torre viveva il dottor Pel', che si occupava di alchimia e scoprì il codice dell'universo, trascrivendolo poi sui muri della torre. Attraverso questo codice il dottore intendeva proteggere le creature mitologiche che vivevano all'interno della torre, i grifoni appunto. La torre non è visibile dall'esterno, ma si trova nel cortile interno di un edificio.

6. Skripičnyj skver è il Giardinetto del violino, dedicato al compositore russo Andrej Petrov, al cui interno si trovano 8 violini di pietra. Ognuno di questi rappresenta un simbolo dell'arte: il violino a forma di mela simboleggia la seduzione della musica, quello a forma di scarpa il concetto sperimentale dell'arte, quello raffigurante una donna rimanda alla fonte d'ispirazione per il maestro, il violino a forma di specchio indica la pausa musicale, quello con le sembianze di un cigno allude alla perfezione, quello a forma di grammofono ricorda il contributo intramontabile della musica classica e infine il violino-sfinge, situato all'ingresso del giardino, è il guardiano fedele dell'arte.

Giardinetto del violino

7. Pamjatnik “Ajfonu” è un'opera dedicata all'i-Phone e al suo inventore Steeve Jobs. Si trova a San Pietroburgo dal 2013 e raffigura un i-Phone 4 lungo 188 centimetri. L'insolito memoriale è interattivo, in quanto offre una varietà di materiali informativi e multimediali ed è possibile connettersi a internet tramite il wi-fi.

8. Dom Karlsona è la Casa di Karlson, uno dei personaggi dei cartoni animati più conosciuti e amati in Russia. Secondo la storia Karlson abita proprio in una soffitta di San Pietroburgo e la sua finestra guarda sul cortile interno di una corte sul lungofiume Fontanka. Se vi trovate a passeggiare lungo la riva vale la pena fermarsi un attimo e alzare lo sguardo verso il tetto del piccolo teatro che porta questo nome.

Dom Karlsona a San Pietroburgo

9. Skamejka zdorov'ja è la Panchina della salute ed è stata ribattezzata così perché i fumatori, pietroburghesi e non, non possono fumarsi una sigaretta seduti su questa panchina: infatti su di essa non è possibile sedersi, e tanto meno fumare seduti, in quanto è inclinata verso il basso. É stata ideata e realizzata come strumento di lotta al fumo e accanto è appeso un cartello eloquente sui danni di questa abitudine.

10. La fermata della metro Avtovo: la metropolitana non rientra tra le attrazioni turistiche convenzionali e la maggior parte delle volte viene vista unicamente come un mezzo di trasposto rapido e comodo per muoversi in città. Tuttavia a San Pietroburgo ci sono alcune fermate della metro che meritano particolare attenzione, in quanto sono delle vere e proprie opere d'arte ed è un peccato non fermarsi per una piccola visita. Una di queste è Avtovo, che si trova sulla linea rossa, dove si può ammirare imponenti colonne e pareti di marmo decorate e sulla parete di fondo un bellissimo mosaico raffigurante l'assedio di Leningrado.

Vota:
Innamorati a San Pietroburgo: 10 cose da fare!
Feste e ricorrenze a San Pietroburgo: la top 10

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

 
Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 12 Dicembre 2017