San Pietroburgo live

Minuto dopo minuto direttamente da San Pietroburgo, crocevia tra Europa e Asia.

Nasce Gostinaia:galleria d'arte dell'art director Francesco Attolini

A San Pietroburgo nasce una nuova Galleria d’Arte Contemporanea il 28 febbraio all’interno del “22.13” Ristorante, Bar, biblioteca, spazio per concerti. Nascerà nella “Gostinaia” che in russo vuol dire soggiorno, il progetto è firmato dal noto artista e art director Francesco Attolini, proprio in uno dei locali dove era stato fondato il Museo delle carrozze di corte nel 1860.

Francesco Attolini con il console di San Pietroburgo

Il posto ricco di storia e tradizione è perfetto per ospitare un progetto d’arte contemporanea, la "scuola" della San Pietroburgo degli Zar si fonde con le nuove tecniche di restauro ed il contemporaneo. La filosofia della nuova galleria? L’arte deve essere dappertutto (concetto espresso e ampliato nel corso del Manifesto del Significativismo inaugurato a San Pietroburgo nel 2013 da Attolini nella Fondazione Rizzordi). Un artista di livello internazionale al mese, (Max Papeschi, Angela Loveday, Alice Olimpia Attanasio, Erique La Corbeille, Cristiano Ceretti, Tony Federico, Massimo Canepa, ecc.) che presenterà di volta in volta un progetto fatto ad hoc per lo spazio di pittura, scultura, fotografia, video arte o performance. La Galleria verrà inaugurata da Kostantin Kazantsev con la mostra “Magic Trip”. L’artista russo lavora con Attolini da 4 anni e nel tempo ha dimostrato, a discapito della sua giovane età, una maturità artistica fuori dal comune che ha portato il suo nome in alto nel panorama artistico russo grazie anche alla sua prima grande personale “Mikki Mouse fucks everybody” presentata alla Galleria OIOIOI prima a San Pietroburgo e poi a Mosca.

La mostra resterà aperta fino al 16 marzo 2014. Tutti i giorni dalle 11.00 alle 20.00. Su prenotazione si potrà anche visitarla dalle 20.00 alle 2 di notte.

February 28: 20:30 22.13 Gostinaia Gallery
St. Petersburg, Koniushnaia Sq., 2 - Tel. +7 953 350 72 82 - by invitation / accreditation


Magic Trip

Un viaggio di una vita, parte della quale percorsa insieme. Ogni lavoro rappresenta una partenza e nel suo apparente scherzoso essere ci presenta almeno una domanda.

Quanto tempo staremo insieme? Dov’è il mio ideale? Mi porti via con te? Le città, i personaggi, i sogni, diventano metafore di concetti più profondi. In ogni sua opera c’è sempre una chiave di lettura inaspettata, sociale, attivista, delle volte anche inconscia. Bisogna sempre guardare dentro le cose e non solo intorno ed in superficie, e Kostantin lo fa.

Francesco Attolini con il famoso attore Depardieu

Scavando e restituendo ai suoi personaggi a noi tanto familiari una nuova vita, dei nuovi orizzonti delle nuove frontiere. Gli stessi caratteri diventano piccoli, poi grandi poi s’innamorano, viaggiano come in una macchina del tempo. Nella sua opera i personaggi aprono e chiudono la porta del tempo viaggiando e sognando in una sub realtà sospesa, ma hanno desideri comuni: il denaro, il potere, l’amore.


Biografia in breve di Francesco Attolini

Artista, video maker, scenografo, Art director e fondatore della OIOIOI Gallery nel 2009 nel 2013 diventa curatore e artista della Fondazione Rizzordi Francesco Attolini nasce a Bari e vive e lavora a San Pietroburgo; ha esposto a Bruxelles (Academie Royal des Beaux Art), Ittre (Carcere nazionale), Milano (Triennale, Galleria San Lorenzo, Metropolitana, Museo d’arte Paolo Pini), Londra (Spazio Fiat), Torino (Paratissima, Festival del Cinema), Lucca (Lu.C.C.A. Museum, Galleria Poleschi Chiesa di San Matteo), Verbania (Museo del Paesaggio) Los Angeles (Southern University of California), Miami (Miami Art District), Mosca (Vinzavod, Galleria OIOIOI, Biblioteca Nazionale), San Pietroburgo (Museo Etnografico, Galleria OIOIOI, Stazione dei treni di Mosca, Etagi, Art Re.flex Gallery, Fondazione Rizzordi), Bari (Santa Scolastica, Accademia di Belle Arti) Venezia (Arsenale) Bangkok (Silpakorn University Museum), New York (Time Square).

Durante una mostra a San Pietroburgo

Vincitore di una sezione del festival di Torino (2002) e del Master Class di San Pietroburgo (2007 e 2008) del premio Scope New York nel 2012 (tra i 100 artisti selezionati su 23.000 iscritti) e nel 2013 del premio Pugliesi nel Mondo come artista e art director di grandi eventi; ha ricevuto nello stesso anno una menzione d'onore ufficiale dal Console Generale di San Pietroburgo Luigi Estero, nel 2011 è tra i 4 artisti italiani ad essere stato selezionato sia per la Biennale di Venezia (2 progetti) che per la Biennale di Mosca. L’opera di Francesco Attolini, presente in numerose collezioni museali, pubbliche e private è quotata nel 2008 dalla casa d’arte e azienda leader nel settore delle istituzioni artistiche europee “Haunc of Venison”, membro a sua volta di Christie.

Nel giugno 2012 l’opera “Self portraits” è stata proiettata a New York nella celeberrima Time Square in occasione del premio “Art takes Time Square”. Dal 2013 è anche art director della Global Point Family con sedi a San Pietroburgo, Mosca e New York). Sempre nel 2013 il Progetto di video-arte che si intitola “The World in rolls” , ossia il mondo a rotoli, prodotto dal Lu.C.C.A. (Lucca Center of Contemporary Art) con l’apporto di 6 video-artisti tra cui Attolini è stato presentato in Brasile, Usa, Canada, Giappone, Cina, Turchia e Russia. Al centro del video tanti volti ritratti in momenti diversi che dialogano con l’artista. I ritratti d’altri sono autoritratti dell’occhio che li osserva e da un simile incontro escono mutati. Attolini definisce le proprie opere come delle «scatole di emozioni, adatte a dialogare con la sensibilità dei fruitori e a trasmettere ad essi».

Per maggiori info: http://www.francescoattolini.com

Vota:
Il video-artista Francesco Attolini nominato Coord...
Intervista allo scienziato, pittore e violinista V...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

 
Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Mercoledì, 13 Dicembre 2017